Un'Altra Logistica

I numeri non mentono. Ma crediamo che dietro ai numeri negativi ci sia sempre la chiave per trasformare il meno in un più, una inefficienza in esempio positivo e una difficoltà oggettiva in opportunità per imparare a fare meglio.
Come lo facciamo? Con un’Altra Logistica, il nostro modo di approcciare qualsiasi progetto, che segue due principi chiave: le persone sono davvero al centro dei processi e i processi hanno bisogno di continue evoluzioni per migliorare prestazioni e risultati.
Metodo
Me
to
do

Un'Altra Logistica: un metodo in 6 step per fare la differenza

Ogni progetto, di ogni settore per funzionare al meglio necessita di un pensiero unico che tiene conto di obiettivi e necessità del singolo contesto. Per raggiungere lo scopo, non esiste una sola ricetta ma un approccio al problema fatto di esperienza, studio e analisi per proporre soluzioni concrete e su misura. Quando diciamo di essere il tuo Partner per la logistica in outsourcing ci crediamo davvero: per questo, abbiamo studiato un modello manageriale fatto di 6 step di lavoro che porta il team Inovys Logistic a diventare parte integrante dell’azienda che siamo chiamati a rendere più efficiente.

Un team dedicato al progetto

Non giriamoci intorno: per efficientare un processo bisogna conoscerlo. Questo è l’obiettivo del team dedicato al progetto che, dopo una serie di verifiche e controlli, pianifica necessità e obiettivi, ha il compito di stabilire quale sia il gap qualitativo, produttivo e gestionale da colmare e le strategie da mettere in campo.

Se le strategie non funzionano si mettono in discussione: è così che si migliora. Ingegneri e manager riconsiderano i flussi di lavoro, ridiscutono e trovano nuove soluzioni alimentando un processo di efficientamento che tiene conto della produttività e del rendimento dell’intero progetto.

Arrivare all’obiettivo non basta: un’Altra Logistica significa anche alzare sempre l’asticella e trovare una nuova fase da migliorare e un altro processo da rendere più produttivo.

Leggi di più

per dareIlE

Monitorare per trovare nuovi margini di miglioramento

Un progetto finché è sulla carta” non abbiamo garanzie che funzioni. Per questo, crediamo molto nelle squadre strategico-operative e nelle competenze di tutti. A loro è affidato l’obiettivo di colmare i gap evidenziati in fase di analisi.

Questo ulteriore step, mette in moto un processo di controllo che si basa su indicatori di performance che permettono di apportare correzioni giorno per giorno.

Per raggiungere standard qualitativi elevati e modificare fasi che non funzionano, i manager lavorano in stretta collaborazione con la struttura operativa e con i responsabili delle singole aree di lavoro. La logistica in outsourcing, infatti, è metodo ma anche soluzioni su misura e il successo sta nell’integrazione di questi servizi in un unico processo.

Leggi di più
magnifiercrosschevron-down